BIBLIOTECA

Ogni mese,
un prezioso consiglio letterario!

 
1/1
41cFmiF4tNL.jpg

Le avventure di Tom Sawyer

Mark Twain

Tom Sawyer è un ragazzo molto irrequieto e vivace:

egli non dà mai ascolto alla zia Polly, che lo ha adottato

alla morte dei genitori. Insieme ai suoi compagni di classe Huck e Joe, Tom non esita ad ingannare le persone vicine

per raggiungere i suoi scopi, ad esempio quando ruba

la marmellata alla zia o quando evita di dipingere

la staccionata facendo lavorare gli altri al suo posto in cambio di oggetti o cibo.

Il fratellastro Sid, con cui è in eterno litigio, spesso e volentieri denuncia le sue bugie alla zia Polly la quale non esita

a castigare severamente il monello Tom con sonore sculacciate e prediche. Durante la prima parte della storia troviamo il protagonista alle prese con la sua famiglia,

la scuola e i propri compagni di classe; viene mostrato subito il carattere manipolativo del ragazzo e la sua gran capacità

di prendere in giro il prossimo.

Nel terzo capitolo Tom incontra per la prima volta Becky,

una bambina sua coetanea, e se ne innamora immediatamente, tanto che, qualche settimana dopo, arriva

a farsi punire al posto suo per una marachella commessa.

Nel frattempo Tom vive molte avventurose vicende, tra cui quella in cui assiste all'omicidio del medico del paese. Di tale crimine gli adulti credono inizialmente colpevole il povero Muff Potter, che però viene scagionato proprio grazie alla testimonianza di Tom. Questi, infatti, scopre che il vero colpevole è nientemeno che il temuto 'Joe l'Indiano':

questi troverà la morte dopo essersi dato alla fuga all'interno d'una grotta in cui, tra l'altro, si erano smarriti anche Tom

e la sua "fidanzatina" Becky.