1/1

BIBLIOTECA

Ogni mese,

5 suggerimenti letterari

scorri in basso per le novità di Settembre 2021

Il senso di Smilla

per la neve

Peter Høeg

Smilla Jasperson è un'esquimese nata in Groenlandia e trasferitasi a Copenhagen. Quando Isaiah, un bambino di sei anni viene trovato morto a faccia in giù nella neve dopo una caduta dal tetto di casa, la polizia archivia il caso come un tragico incidente. Figlio di un alcolizzata cronica, il bambino era l'amico inseparabile di Smilla, che, non convinta delle conclusioni della polizia, comincia a indagare.

Papà Goriot

Honoré de Balzac

A Parigi, nella pensione di Mme Vauquer abitano Eugène de Rastignac, uno studente povero ma ambizioso, Vautrin, che si saprà essere un forzato evaso, e Goriot, un vecchio che sembra roso da una pena segreta. A poco a poco Eugène scopre il segreto di Goriot: si è rovinato per assicurare una vita agiata alle sue due figlie Anastasie e Delphine che, sposate a due nobili, vedono il padre solo per estorcergli i pochi soldi rimasti. Durante un furioso litigio tra le figlie alla presenza del padre, questi ha un attacco di apoplessia. Nell'agonia, in preda al delirio, Goriot crede che le figlie, che sono a un ballo, siano presenti e muore benedicendole. Eugène sarà l'unico che seguirà il funerale del vecchio.

716L1bEcLKL.jpg

Bastogne

Enrico Brizzi

Sono quattro, giovani e fuori di testa: Ermanno Claypool, sfaccendato studente di filosofia, cresciuto attorno a piazza Nietzsche in una Nizza che assomiglia molto alla Bologna del DAMS; Raimundo Bianco, un mezzo pusher che se ne va in giro come un gigolò cubano; Dietrich Lassalle, un alcolista fissato con la Seconda guerra mondiale e i progetti di vita; e il Cousin Jerry, una sorta di bestemmia umana urlata contro il buon comportamento (e quello che comunemente si chiama "buon gusto"). C'è stato un tempo in cui i quattro personaggi di questa storia, quattro cavalieri dell'apocalisse dei tempi moderni, erano normali, o quasi. Ma ora quel tempo è finito.

9788845214226-us.jpg

Il pendolo

di Foucault

Umberto Eco

Questo romanzo si svolge dall'inizio degli anni sessanta al 1984 tra una casa editrice milanese e un museo parigino dove è esposto il pendolo di Foucault. Si svolge dal 1943 al 1945 in un paesino tra Langhe e Monferrato. Si svolge tra il 1344 e il 2000 lungo il percorso del piano dei Templari e dei Rosa-Croce per la conquista del mondo. Si svolge interamente la notte del 23 giugno 1984, prima in piedi nella garitta del periscopio, poi in piedi nella garitta della statua della Libertà al Conservatoire des Arts et Métiers di Parigi. Si svolge la notte tra il 26 e il 27 giugno dello stesso anno nella stessa casa di campagna che Jacopo Belbo, il protagonista, ha ereditato da suo zio Carlo, mentre Pim rievoca le sequenze temporali di cui si è detto sopra. In sintesi: tre redattori editoriali, a Milano, dopo avere frequentato troppo a lungo autori "a proprie spese" che si dilettano di scienze occulte, società segrete e complotti cosmici, decidono di inventare, senza alcun senso di responsabilità, un Piano. Ma qualcuno li prende sul serio.

Il coraggio

del pettirosso

Maurizio Maggiani

Saverio Pascale, giovane della locale comunità italiana, è bloccato in un letto d'ospedale, dopo che si è sentito male in seguito ad un'immersione subacquea. Il dottor Modrian, il medico armeno che segue Saverio, ipotizza un'embolia cerebrale e per accelerare la sua guarigione gli consiglia di scrivere.